Eventi
Febbraio
2020
Maggio
2020

La stabilità finanziaria in un contesto di bassi tassi di interesse

Dr. Fritz Zurbrügg
Dr. Fritz Zurbrügg

Servizio comunicazione e media

All’indomani della crisi finanziaria globale del 2008, il termine “politica macroprudenziale” – che indica le misure volte ad affrontare in modo diretto e preventivo il problema del rischio sistemico presente nel sistema finanziario – è diventato popolare nell’ambito della regolamentazione finanziaria. Sul tema interverrà il Dr. Fritz Zurbrügg, vicepresidente della Banca nazionale svizzera, durante un incontro all'Università della Svizzera italiana martedì 25 aprile, alle ore 18:00 nell'auditorio del campus di Lugano.

Nel suo intervento, intitolato La stabilità finanziaria in un contesto di bassi tassi di interesse, il vicepresidente della BNS tratterà le ragioni alla base delle misure di regolamentazione in ambito finanziario e spiegherà il perché un quadro macroprudenziale solido sia particolarmente importante in un contesto di bassi tassi di interesse. Tale contesto, infatti, tende a creare incentivi all’assunzione di rischio, a stimolare la crescita del credito e l’aumento dei prezzi dei valori patrimoniali. L’analisi presentata dal Dr. Zurbrügg attinge principalmente alle recenti esperienze in Svizzera e fornisce una valutazione attuale della stabilità del sistema bancario elvetico.

Fritz Zurbrügg è entrato a far parte della Direzione generale della Banca nazionale svizzera il 1° agosto 2012. Il Consiglio federale l’ha poi nominato alla vicepresidenza della Direzione generale con effetto dal 1° luglio 2015. Da allora è a capo del 2° dipartimento con responsabilità per le aree Stabilità finanziaria, Banconote e monete, Gestione del rischio e Rischi operativi e sicurezza. Il Dr. Zurbrügg ha ottenuto il dottorato nel 1989 presso la Facoltà di diritto e scienze economiche dell’Università di Berna. In passato è stato direttore dell’Amministrazione federale delle finanze e, dal 2002 al 2006, direttore esecutivo del gruppo di Paesi del Fondo monetario internazionale (FMI) guidato dalla Svizzera.

La conferenza è pubblica e si terrà in lingua italiana.