Eventi

Il Consiglio dell'Università rinnova il mandato al Rettore dell'USI Boas Erez

Servizio comunicazione istituzionale

Nella sua seduta di venerdì 27 settembre 2019 il Consiglio dell’Università ha ringraziato il prof. Boas Erez per l’operato svolto fino ad oggi e ha rinnovato il suo mandato per il prossimo quadriennio (2020-2023).

Gli sviluppi organizzativi realizzati sotto la guida del prof. Boas Erez durante l’ultimo quadriennio sono stati numerosi: l’istituzione del Rettorato e del Senato, la nomina di una Direttrice Amministrativa, come pure l’istituzione di un’Associazione degli studenti e l’introduzione di un contratto collettivo di lavoro per il personale amministrativo. Oltre a questi cambiamenti gestionali, è stata assicurata la guida operativa dell’ateneo e sono stati intrapresi i passi necessari ad assicurare la realizzazione nel 2020 del Master in medicina e del nuovo Campus Est.

L’operato del Rettore nei prossimi anni continuerà ad essere determinante per il consolidamento delle attività attuali e lo sviluppo dell’USI: l’Università dovrà infatti rispondere alle esigenze dettate dalla legge federale e cantonale e dal mandato di prestazione, porre le giuste priorità, trovare le alleanze interne ed esterne per poter fare fronte alle diverse sfide. Il Rettore dovrà portare l’USI all’accreditamento istituzionale previsto nel 2020 e garantire una ricerca qualitativamente e quantitativamente a livelli elevati, come pure garantire innovazione e qualità per le formazioni offerte.

Il Rettore Boas Erez durante lo scorso quadriennio è stato coadiuvato nel suo lavoro dal Segretario generale Albino Zgraggen, che ha cessato la propria attività per raggiunti limiti di età a fine giugno 2019, e da luglio del 2017 dalla Direttrice amministrativa Cristina Largader. Durante questa seduta il Consiglio dell’Università ha nominato il nuovo Segretario Generale Giovanni Zavaritt.