L'USI conferisce il dottorato honoris causa a Linda Argote

Servizio comunicazione istituzionale

In occasione del XXIV Dies academicus dell’Università della Svizzera italiana, svoltosi lo scorso 9 maggio e per la prima volta in modalità digitale, è stato consegnato il tradizionale dottorato honoris causa, quest’anno conferito per le Scienze economiche a Linda Argote, professoressa presso la Tepper School of Business della Carnegie Mellon University (USA).

La Prof.ssa Argote, che presso l’ateneo statunitense detiene la cattedra “David & Barbara Kirr” in Teoria e Comportamento Organizzativo e dirige il Center for Organisational Learning, Innovation and Knowledge, è stata nominata Dottoressa honoris causa in Scienze economiche – su proposta dell’omonima Facoltà dell’USI – “per il suo contributo pionieristico allo studio dell'apprendimento organizzativo e alla comprensione dell'organizzazione come nesso fondamentale tra l'individuo e la società”.

In 40 anni di carriera, la Prof. Argote ha illuminato i meccanismi attraverso cui le organizzazioni generano e trasferiscono la conoscenza, migliorano la propria efficienza produttiva, e innovano, contribuendo quindi al progresso economico e sociale. I fondamenti individuali e di gruppo di tale apprendimento sono stati sviscerati attraverso un programma di ricerca sistematico e multidisciplinare che collega i campi della psicologia sociale, dell’organizzazione aziendale, e delle scienze economiche.

“Sono molto onorata di ricevere questo riconoscimento”, ha dichiarato la Prof. Argote. “Quando fui invitata, alcuni anni fa, presso l’Istituto di management e organizzazione dell’USI, rimasi impressionata dalla qualità della ricerca condotta dal gruppo diretto dal Prof. Filippo Carlo Wezel, e anche dallo spirito collaborativo nell’approccio alla ricerca”.

Nel suo discorso tenuto per il Dies, la Prof. Argote ha condiviso alcuni elementi tratti dalle sue attività di ricerca: “La capacità delle organizzazioni di imparare dalla propria esperienza e da quella degli altri è fondamentale per il loro rendimento. Uno degli aspetti che le organizzazioni imparano dall'esperienza è la 'memoria transazionale', ovvero sapere chi sa cosa e chi è bravo a fare cosa. Questa conoscenza permette alle organizzazioni di far corrispondere gli individui con i compiti per i quali sono più qualificati e di sapere a chi riferirsi per una consulenza”.

Il discorso completo della Prof. Argote, preceduto dall’introduzione del Rettore dell’USI Boas Erez, è disponibile in inglese con sottotitoli in italiano qui: https://www.youtube.com/watch?v=W5UYnXfOMMc&t=1789s

 

Sections