COVID-19, disposizioni di protezione sui campus e come si svolge il semestre

Servizio comunicazione istituzionale

La situazione COVID-19 resta incerta e variabile. L’USI segue e si adegua costantemente alle raccomandazioni e alle indicazioni delle autorità federali e cantonali e dell’organismo di coordinamento delle università svizzere, swissuniversities. Da questa pagina potrete raggiungere informazioni sempre aggiornate sulle disposizioni in vigore sui campus e sullo svolgimento del semestre autunnale.

 

GLI ESAMI DELLA SESSIONE INVERNALE 2021 SI TERRANNO IN VIA DIGITALE

La decisione, presa dal Comitato di direzione dell’USI lo scorso lunedì 16 novembre, ha l’obiettivo – come nelle scorse sessioni di esame – di prevenire l’incertezza degli scenari legati allo sviluppo della pandemia e garantire allo stesso tempo un equo trattamento a tutti gli studenti.

I dettagli sulle modalità inerenti la prossima sessione saranno pubblicate nei prossimi giorni tra le Direttive, sotto il capitolo "Formazione": www.usi.ch/it/documenti-ufficiali. Il Senato accademico, nella sua seduta del prossimo giovedì 3 dicembre, sarà chiamato a prorogare la possibilità di svolgere online anche le discussioni di tesi.

 

 

RIDOTTO A 5 PERSONE IL LIMITE MASSIMO PER EVENTI E ASSEMBRAMENTI

Per decisione delle autorità cantonali, a partire da lunedì 9 novembre 2020 il limite di partecipanti agli eventi in presenza è fissato a un massimo di 5 persone. Il limite per gli assembramenti spontanei è fissato anch'esso a un massimo di 5 persone. 

Le restrizioni non si applicano alle attività didattiche che - in via di eccezione - possono ancora svolgersi in presenza.

Anche nella vita della nostra comunità accademica dunque

  • gli eventi pubblici in presenza potranno avere un massimo di 5 partecipanti; 
  • nei corridoi, nelle zone esterne e negli altri spazi comuni dei campus potremo raggrupparci al massimo in 5 persone.

Per quanto riguarda la formazione:

  • le nuove restrizioni, come detto, non si applicano alle attività di insegnamento. Restano dunque valide le eccezioni già definite alla generalizzazione delle lezioni online; 
  • nelle aule studio resta possibile la presenza di più di 5 persone sedute alle rispettive postazioni, sempre con obbligo della mascherina e nei limiti definiti dalle postazioni disponibili. Vanno assolutamente evitati assembramenti di più di 5 persone in entrata, in uscita e nelle zone limitrofe.

Per quanto riguarda le attività lavorative:

  • negli open space resta possibile la presenza di più di 5 persone sedute alle rispettive postazioni, sempre con obbligo della mascherina e rispettando la distanza di sicurezza. Vanno assolutamente evitati assembramenti di più di 5 persone in entrata, in uscita e nelle zone limitrofe;
  • in base alle nuove precisazioni delle autorità cantonali, le restrizioni di principio non si applicano alle riunioni professionali, per le quali vale quanto previsto nelle Disposizioni di protezione;  
  • il telelavoro, già reintrodotto come possibilità, è ulteriormente incoraggiato, in accordo con i rispettivi responsabili.

I nuovi limiti per eventi e assembramenti, decisi dal Consiglio di Stato del Canton Ticino, si inseriscono in una serie di ulteriori misure volte a contrastare la diffusione di COVID-19, nel contesto di una situazione "molto seria", che registra già un'importante pressione sul sistema sanitario. Il Consiglio di Stato ha pertanto rivolto un'"ultima chiamata" a tutta la popolazione, invitando ognuno a fare la propria parte con il messaggio "Insieme facciamo la differenza" (clicca qui per maggiori informazioni). 

 

 

GENERALIZZAZIONE DELLE LEZIONI ONLINE

In data 28 ottobre 2020 il Consiglio federale ha stabilito che a partire da lunedì 2 novembre per le università scatta il divieto dell’insegnamento in presenza. Restano possibili alcune eccezioni per specifiche attività didattiche.

Sin da giugno l’USI ha impostato le proprie azioni tenendo conto di questa eventualità ed è stata dunque pronta al passaggio richiesto dalle autorità. La comunità accademica e in particolare studentesse e studenti sono stati informati in modo dettagliato sulle nuove modalità. 

Maggiori informazioni

 

 

DISPOSIZIONI DI PROTEZIONE COVID-19

Sui campus di Lugano e Mendrisio sono in vigore delle disposizioni speciali atte a combattere e continuare a contenere la diffusione del nuovo coronavirus. Le disposizioni regolano le modalità di uso degli spazi per le varie situazioni, dalle attività ordinarie alle riunioni agli eventi.

Leggi le disposizioni

 

 

IN EVIDENZA

Cosa devo fare in caso di sintomi?

Persone che presentano sintomi di malattia (febbre, tosse, mal di gola, diarrea, raffreddore, affanno respiratorio, dolori muscolari, perdita improvvisa del senso dell’olfatto e/o del gusto, ecc.) sono tenute a stare a casa o a tornare subito a casa, seguendo >>> le istruzioni dell’autorità sull’auto-isolamento. Contattare il proprio medico o la guardia medica e seguire le relative indicazioni. 

Maggiori informazioni

 

Cosa devo fare se risulto positivo/a al test del nuovo coronavirus?

Conformemente alle Disposizioni di protezione, l’USI ha posto in essere una procedura precisa nell’evenienza in cui un membro della comunità (studente o collaboratore) risulti positivo al COVID-19.  

Maggiori informazioni

 

Cosa devo fare se vengo messo/a in quarantena?

Anche in caso di quarantena l’USI ha posto in essere una procedura illustrata nelle Disposizioni di protezione, che implica (tra le altre cose) l'informazione a safety@usi.ch. Questo permette all'USI di monitorare la situazione e sostenere al meglio i membri della comunità accademica nelle proprie attività di studio o di lavoro durante la quarantena.

Leggi le disposizioni

 

 

 

Disposizioni di protezione COVID-19 in uno sguardo

Sezioni